Luigi Degan

Posts Tagged ‘giovani’

Il lavoro diventa sempre più autonomo

In Lavoro on February 23, 2013 at 2:33 pm

Roma, 23 feb. (Adnkronos) – “E’ stata una vera esplosione: nel 2012 sono state aperte 549.000 partite Iva. Di queste ultime, 211.500 (pari al 38,5% del totale) sono ascrivibili a giovani con meno di 35 anni”. E’ quanto emerge da uno studio della Cgia di Mestre sui dati del ministero dell’Economia e delle Finanze. “Se rispetto al 2011 le aperture totali sono cresciute del 2,2%, tra i giovani l’aumento e’ stato quasi ‘esponenziale’: 8,1%”.
L’area territoriale che ha segnato l’incremento maggiore tra gli under 35, evidenzia la Cgia, “e’ stata il Mezzogiorno”. Infatti, “su 211.500 circa nuove iscrizioni compiute dagli under 35 a livello nazionale, oltre 80.000 (pari al 37,8% del totale giovani) sono avvenute al Sud”. Sempre tra i giovani, spiega la confederazione, “e’ stato molto significativo anche l’aumento del numero delle partite Iva in capo alle donne. Se l’anno scorso le nuove iscrizioni tra le giovani hanno superato le 79.100 unita’ (pari al 37,4% del totale under 35) la crescita rispetto al 2011 e’ stata del 10,1%”.
“L’aumento del numero delle partite Iva in capo ai giovani – sottolinea il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi – lascia presagire, nonostante le misure restrittive introdotte dalla riforma del ministro Fornero, che questi nuovi autonomi lavorano prevalentemente per un solo committente”. Per Bortolussi “la nostra chiave di lettura non si discosti moltissimo dalla realta'”. Questo perche’ il boom di nuove iscrizioni tra gli under 35, spiega, “ha interessato in particolar modo gli agenti di commercio/intermediari presenti nel settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio (51.721 pari al 24,4% del totale nuove partite Iva aperte dai giovani), le attivita’ professionali (45.654 pari al 21,5%) e le costruzioni (20.298 pari al 9,6%).

Luigi Degan: Afol Milano ha ridato lavoro a 1100 persone nel 2012

In Afol Milano on January 7, 2013 at 8:17 pm

Di seguito le cifre di un anno di attività di Afol Milano, come riprese dall’agenzia di stampa Agenord
Luigi Degan, direttore di Afol Milano

Sono 1.100 le persone ricollocate, nel 2012, da Afol Milano, l’agenzia speciale della Provincia diretta da Luigi Degan che si occupa di offrire al territorio una vasta gamma di servizi in tema di formazione professionale, orientamento e lavoro. Tra queste, circa 440 sono state assunte a seguito di un tirocinio; 150 sono, invece, gli ex dipendenti di aziende in crisi, presi in carico e, poi, accompagnati nel percorso di ricollocamento; 510 persone sono, infine, le unità selezionate dalle imprese dopo un percorso di preselezione. Lo scorso anno, oltre all’aumento di curriculum vitae pervenuti agli uffici di via Soderini, sono state molteplici le richieste di consulenze, pure relative alla ricerca di personale, da parte delle aziende. L’incontro tra domanda e offerta di lavoro è, del resto, diventato anche virtuale: in autunno, è stata varata una partenership con «Egomnia», il social network che mette in rete le persone alla ricerca di un impiego e le realtà in cerca di lavoratori. Read the rest of this entry »

In arrivo 78 milioni per l’occupazione delle donne con figli

In Afol Milano on January 4, 2013 at 5:51 pm

Pubblicato il 4 gennaio sul sito http://www.fasi.biz/it/news/ultime-notizie/6288
Luigi Degan – Afol Milano

Uno stanziamento di 78 milioni di euro l’anno per il triennio 2013-2015. Sarebbero questi i numeri, anticipati dal Sole 24 Ore, del nuovo provvedimento sulla conciliazione famiglia-lavoro, firmato dai ministri del Lavoro e dell’Economia, Elsa Fornero e Vittorio Grilli. Un testo che attua le norme in materia di congedo obbligatorio e facoltativo per i padri previste dalla riforma Fornero e autorizza la concessione di contributi economici alle madri che, al termine della maternità, intendono tornare al lavoro.
Il testo andrebbe a completare il grande puzzle della riforma del lavoro, introducendo uno stanziamento di 78 milioni di euro l’anno, fino al 2015. Risorse che dovrebbero provenire dal Fondo per l’occupazione femminile e dei giovani.
Le novità dovrebbero riguardare in primo luogo le donne, in particolare le madri che intendono tornare al lavoro una volta scaduto il congedo di maternità: il provvedimento permetterebbe di richiedere, negli undici mesi successivi al congedo, un contributo economico di circa 300 euro mensili per 6 mesi. Una misura pensata per coprire la retta di un nido o, in alternativa, il costo di una baby sitter. Nel primo caso, sarebbe l’Inps a riscuotere il voucher per pagare direttamente la quota del nido, mentre nel secondo, il bonus verrebbe gestito direttamente dalla beneficiaria. Read the rest of this entry »

Un regalo per Natale? Un apprendista in azienda

In Afol Milano on December 20, 2012 at 11:15 pm

Un’iniziativa intelligente, nel resoconto dell’Eco di Bergamo
Luigi Degan Afol Milano

Per offrire ai giovani un’opportunità di lavoro più tutelata e meno precaria, per rilanciare lo sviluppo, per combattere la disoccupazione: la Cisl Lombardia lancia la campagna “A Natale fatti un regalo, assumi un apprendista”. “Bisogna puntare sulla forza dei giovani – afferma Gigi Petteni, segretario generale della Cisl Lombardia -. Vogliamo un nuovo apprendista in ogni impresa lombarda: è una piccola scommessa per ognuno ed è la migliore garanzia su cui fondare una ripresa sostenuta dal lavoro”. Le motivazioni e i contenuti della campagna sono stati presentati questa mattina nel corso di un incontro con un centinaio di studenti del Centro di formazione professionale “Padre Piamarta” di Milano. “In questi giorni i giovani della Cisl stanno andando in tutti i territori della Lombardia a consegnare alle aziende il nostro biglietto di auguri, con lo slogan “Un apprendista per un’impresa, un’impresa per un apprendista – ha spiegato Petteni -. Read the rest of this entry »

Un bilancio del governo Monti

In Afol Milano on December 10, 2012 at 11:27 am

Articolo di Carlo Sala su www.abcrisparmio.it del 10 dicembre

Le cifre di 13 mesi di governo Monti
Debito pubblico e disoccupazione ai massimi, conti pubblici in nero al netto degli interessi e competitività del Paese migliorata di 2 posizioni

In attesa dell’approvazione della legge di stabilità, ultimo atto del governo Monti atteso entro Natale, è già possibile redigere una sorta di bilancio dell’operato dell’esecutivo e tirare le somme del Paese che il Professore lascerà al suo successore a Palazzo Chigi.

Debito pubblico – La Commissione Ue lo prevede al 127,65% del Pil. In cifra assoluta – 1960 miliardi circa – è il quarto al mondo, dopo quelli di Usa, Giappone e Germania (tutti Paesi con un Pil maggiore); Read the rest of this entry »

La Lombardia rallenta e crescono i licenziamenti

In Lavoro on December 3, 2012 at 4:12 pm

(AGENORD) _ Milano, 3 dic _ Aumenta anche a novembre il numero dei licenziamenti in quasi tutti i territori lombardi. E’ l’impatto della crisi economica sul tessuto produttivo regionale. Da gennaio a novembre 2012 sono già 57.023 (+26,27% rispetto agli stessi mesi del 2011). I dati sulla mobilità e l’indennità di disoccupazione, forniti dalla sottocommissione regionale permanente mobiltà/ammortizzatori e rielaborati dalla Cgil regionale, confermano un aumento dei licenziamenti. Complessivamente i licenziamenti, cioè le indennità di mobilità e di disoccupazione, tra gennaio-novembre 2011 e lo stesso periodo del 2012 crescono del 26,27%, ed è già di 57.023 il totale complessivo dei licenziamenti nei primi 11 mesi dell’anno.
Nel mese di novembre i licenziati con la legge 223/91 sono 2.557, con la legge 236/93 sono 4.320, i frontalieri sono 5, complessivamente sono 6.882. I dati sugli undici mesi tra gennaio e novembre indicano in 18.015 i licenziati con la legge 223/91 (indennità di mobilità), con un aumento percentuale del 12,80% sugli stessi mesi del 2011, e in 38.846 i licenziati con la legge 236/93 (indennità di disoccupazione), con un aumento del 33,93%. I frontalieri sono 162, con un aumento del 102,50%. Read the rest of this entry »

Il decalogo per i giovani in cerca di lavoro

In Afol Milano on November 27, 2012 at 3:59 pm

(AGENORD) _ Milano, 27 nov _ Come fare una buona impressione al primo colloquio? Qual è il segreto per il cv perfetto? Quali sono le imprese che assumono? L’Università di Milano-Bicocca organizza una giornata interamente dedicata al mondo del lavoro e presenta il decalogo per centrare l’obiettivo lavoro. Il Career Day 2012 è aperto a studenti e laureati di tutte le università milanesi. Sarà l’occasione per più di tremila giovani di incontrare personalmente i rappresentanti di oltre 60 aziende nazionali e internazionali e di consegnare il proprio curriculum ai responsabili della selezione, sostenendo anche colloqui immediati. Tra le novità di quest’anno un decalogo che prepara gli studenti all’appuntamento: dieci mosse per sfruttare al meglio l’opportunità del Career Day (scarica il decalogo). Read the rest of this entry »

Perché i cervelli fuggono

In Lavoro on November 1, 2012 at 3:10 pm

Luigi Degan

 

La scorsa settimana, l’Università dell’Insubria di Varese ha presentato una ricerca condotta da 30 studenti del corso di laurea in Scienze della comunicazione. Un questionario sottoposto ai cittadini di Varese ha approfondito il loro rapporto con le istituzioni: 327 le persone interpellate, di età fra i 20 e gli 80 anni, sentite quasi tutte le categorie sociali (studenti, impiegati, disoccupati, pensionati, artigiani, liberi professionisti, imprenditori, casalinghe, operai, commercianti). Dall’indagine risulta che, nell’attuale fase di crisi economica, la politica ha perso non solo credibilità, ma anche capacità di intervento. I cittadini mal sopportano la pesantezza delle tasse (83%) senza ricevere in cambio servizi adeguati e propongono tagli ai costi della politica (89%) nonchè un tetto massimo di due legislature per i parlamentari (77%). L’80% degli interpellati non vede nel breve periodo alcuna ripresa.
Read the rest of this entry »

%d bloggers like this: