Luigi Degan

Posts Tagged ‘lavoro’

Il lavoro diventa sempre più autonomo

In Lavoro on February 23, 2013 at 2:33 pm

Roma, 23 feb. (Adnkronos) – “E’ stata una vera esplosione: nel 2012 sono state aperte 549.000 partite Iva. Di queste ultime, 211.500 (pari al 38,5% del totale) sono ascrivibili a giovani con meno di 35 anni”. E’ quanto emerge da uno studio della Cgia di Mestre sui dati del ministero dell’Economia e delle Finanze. “Se rispetto al 2011 le aperture totali sono cresciute del 2,2%, tra i giovani l’aumento e’ stato quasi ‘esponenziale’: 8,1%”.
L’area territoriale che ha segnato l’incremento maggiore tra gli under 35, evidenzia la Cgia, “e’ stata il Mezzogiorno”. Infatti, “su 211.500 circa nuove iscrizioni compiute dagli under 35 a livello nazionale, oltre 80.000 (pari al 37,8% del totale giovani) sono avvenute al Sud”. Sempre tra i giovani, spiega la confederazione, “e’ stato molto significativo anche l’aumento del numero delle partite Iva in capo alle donne. Se l’anno scorso le nuove iscrizioni tra le giovani hanno superato le 79.100 unita’ (pari al 37,4% del totale under 35) la crescita rispetto al 2011 e’ stata del 10,1%”.
“L’aumento del numero delle partite Iva in capo ai giovani – sottolinea il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi – lascia presagire, nonostante le misure restrittive introdotte dalla riforma del ministro Fornero, che questi nuovi autonomi lavorano prevalentemente per un solo committente”. Per Bortolussi “la nostra chiave di lettura non si discosti moltissimo dalla realta'”. Questo perche’ il boom di nuove iscrizioni tra gli under 35, spiega, “ha interessato in particolar modo gli agenti di commercio/intermediari presenti nel settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio (51.721 pari al 24,4% del totale nuove partite Iva aperte dai giovani), le attivita’ professionali (45.654 pari al 21,5%) e le costruzioni (20.298 pari al 9,6%).

In arrivo 78 milioni per l’occupazione delle donne con figli

In Afol Milano on January 4, 2013 at 5:51 pm

Pubblicato il 4 gennaio sul sito http://www.fasi.biz/it/news/ultime-notizie/6288
Luigi Degan – Afol Milano

Uno stanziamento di 78 milioni di euro l’anno per il triennio 2013-2015. Sarebbero questi i numeri, anticipati dal Sole 24 Ore, del nuovo provvedimento sulla conciliazione famiglia-lavoro, firmato dai ministri del Lavoro e dell’Economia, Elsa Fornero e Vittorio Grilli. Un testo che attua le norme in materia di congedo obbligatorio e facoltativo per i padri previste dalla riforma Fornero e autorizza la concessione di contributi economici alle madri che, al termine della maternità, intendono tornare al lavoro.
Il testo andrebbe a completare il grande puzzle della riforma del lavoro, introducendo uno stanziamento di 78 milioni di euro l’anno, fino al 2015. Risorse che dovrebbero provenire dal Fondo per l’occupazione femminile e dei giovani.
Le novità dovrebbero riguardare in primo luogo le donne, in particolare le madri che intendono tornare al lavoro una volta scaduto il congedo di maternità: il provvedimento permetterebbe di richiedere, negli undici mesi successivi al congedo, un contributo economico di circa 300 euro mensili per 6 mesi. Una misura pensata per coprire la retta di un nido o, in alternativa, il costo di una baby sitter. Nel primo caso, sarebbe l’Inps a riscuotere il voucher per pagare direttamente la quota del nido, mentre nel secondo, il bonus verrebbe gestito direttamente dalla beneficiaria. Read the rest of this entry »

Un regalo per Natale? Un apprendista in azienda

In Afol Milano on December 20, 2012 at 11:15 pm

Un’iniziativa intelligente, nel resoconto dell’Eco di Bergamo
Luigi Degan Afol Milano

Per offrire ai giovani un’opportunità di lavoro più tutelata e meno precaria, per rilanciare lo sviluppo, per combattere la disoccupazione: la Cisl Lombardia lancia la campagna “A Natale fatti un regalo, assumi un apprendista”. “Bisogna puntare sulla forza dei giovani – afferma Gigi Petteni, segretario generale della Cisl Lombardia -. Vogliamo un nuovo apprendista in ogni impresa lombarda: è una piccola scommessa per ognuno ed è la migliore garanzia su cui fondare una ripresa sostenuta dal lavoro”. Le motivazioni e i contenuti della campagna sono stati presentati questa mattina nel corso di un incontro con un centinaio di studenti del Centro di formazione professionale “Padre Piamarta” di Milano. “In questi giorni i giovani della Cisl stanno andando in tutti i territori della Lombardia a consegnare alle aziende il nostro biglietto di auguri, con lo slogan “Un apprendista per un’impresa, un’impresa per un apprendista – ha spiegato Petteni -. Read the rest of this entry »

L’Europa in soccorso di Madrid, ma in Spagna il lavoro è merce rara

In Afol Milano on December 5, 2012 at 5:54 pm
Da Bruxelles arrivano 39,5 miliardi per le banche  spagnole. Nella notte l’Eurogruppo ha dato il via libera agli aiuti, rispondendo alla richiesta ufficiale partita da Madrid. Klaus Regling, direttore del fondo salva-Stati Esm, ha spiegato che la prima tranche dei fondi sarà inviata già a metà della prossima settimana, mentre la seconda è prevista per l’inizio del 2013. I fondi saranno trasferiti dall’Esm al Frob, il fondo spagnolo salva-banche, “nella forma di cambiali e bond di corto e medio termine“, ha precisato ancora Regling.

Nel dettaglio, la maggior parte dei fondi erogati sarà impiegata per ricapitalizzare quattro istituti di cui l’Antitrust europeo ha appena approvato i piani di ristrutturazione: Bankia, Novagalicia, CatalunyaCaixa e Banco de Valencia. La quota rimanente degli aiuti (2,5 miliardi di euro) servirà invece a finanziare Sareb, la bad bank creata dalla Spagna per assorbire i titoli tossici degli istituti in difficoltà. Read the rest of this entry »

Una provocazione intelligente a proposito di Erasmus

In Formazione on December 1, 2012 at 1:58 am

I Neet hanno fra 15 e 29 anni e non sono in nessuna statistica: non hanno lavoro, non hanno studiato e non hanno una formazione professionale. Non bisogna andare molto lontano per trovare un Neet: basta guardare nella propria famiglia, fra gli amici o nel proprio quartiere. In Europa sono 14 milioni, un ragazzo su sei.

Il problema è che i Neet cominciano a costare caro: 153 miliardi di euro all’anno di mancati guadagni, secondo uno studio dell’agenzia europea Eurofond. Una cifra più alta del bilancio dell’Unione europea (142 miliardi di euro).

Chissà se i Neet europei hanno seguito in questi giorni le farsa delle fallite trattative sul bilancio europeo per i prossimi sei anni? E se sanno che l’Europa di Bruxelles, al contrario di quello che si sarebbe potuto credere in questi tempi di crisi e di rigore, è ricchissima?

Read the rest of this entry »

Il decalogo per i giovani in cerca di lavoro

In Afol Milano on November 27, 2012 at 3:59 pm

(AGENORD) _ Milano, 27 nov _ Come fare una buona impressione al primo colloquio? Qual è il segreto per il cv perfetto? Quali sono le imprese che assumono? L’Università di Milano-Bicocca organizza una giornata interamente dedicata al mondo del lavoro e presenta il decalogo per centrare l’obiettivo lavoro. Il Career Day 2012 è aperto a studenti e laureati di tutte le università milanesi. Sarà l’occasione per più di tremila giovani di incontrare personalmente i rappresentanti di oltre 60 aziende nazionali e internazionali e di consegnare il proprio curriculum ai responsabili della selezione, sostenendo anche colloqui immediati. Tra le novità di quest’anno un decalogo che prepara gli studenti all’appuntamento: dieci mosse per sfruttare al meglio l’opportunità del Career Day (scarica il decalogo). Read the rest of this entry »

A proposito dello Statuto dei Lavoratori

In Lavoro on November 26, 2012 at 8:08 am

Rivoluzione condivisa:

dai Lavoratori ai Lavori, lo Statuto alle Parti Sociali

 

di Giuseppe Sabella e Luigi Degan

 

Aggiornare lo Statuto dei lavoratori. Così Sacconi intende portare avanti la riforma di Marco Biagi. Ma questa volta niente piazze pretestuose, le nuove norme si decideranno con le Parti Sociali. L’impegno di Cisl e Uil da una parte, e  le resistenze della Cgil dall’altra, che alza le barricate rievocando il fantasma dell’articolo 18. Ma l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori qui non centra proprio nulla.

 

 

Il 9 novembre il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi ha inviato alle parti sociali la bozza del disegno di legge delega al governo sullo Statuto dei lavori. Read the rest of this entry »

Primarie del Pd e riflessioni di Ichino sul lavoro

In Lavoro on November 24, 2012 at 5:50 pm

Alla vigilia delle primarie del Pd, il pensiero di Ichino è quanto mai attuale

Ichino: “Riforme del Lavoro: strada giusta ma senza orientamento”

di Luigi Degan e Giuseppe Sabella

Tempi intervista il senatore del Pd, Pietro Ichino: «Strada giusta quella delle leggi Treu e Biagi, ma in Italia la vera carenza è quella dell’orientamento professionale»

Parla il Prof. Pietro Ichino, Senatore del PD e Docente di Diritto del Lavoro: “La strada imboccata con la legge Treu prima e con la legge Biagi dopo, è quella giusta. Devono però crescere i servizi di mediazione e l’orientamento professionale”. Pietro Ichino è stato protagonista del caso Job Centre del 1997, quando la Corte di Giustizia del Lussemburgo ha stabilito che il monopolio del collocamento pubblico non solo era in contrasto con i principi comunitari a protezione della libera concorrenza, ma non era nemmeno in grado di soddisfare la domanda esistente sul mercato del lavoro. Read the rest of this entry »

La linea del Pdl sul lavoro

In Lavoro on November 24, 2012 at 3:31 pm

 

Il PDL considera il lavoro non solo fonte di reddito ma ancor più attività con la quale ciascuno può esprimere le proprie potenzialità, migliorando la propria personalità e così anche le comunità di appartenenza, dalla famiglia all’impresa, dal territorio alla nazione; il senso del lavoro presuppone quindi il senso della vita nella relazione con gli altri; il lavoro e’, con gli affetti ed il riposo, componente essenziale della vita buona di ciascuna persona, di tutte le persone; la vita buona si realizza quindi nella società attiva.
<img alt="Maurizio Sacconi" Read the rest of this entry »

Le proposte per il lavoro dei 5 candidati alle primarie di centrosinistra

In Lavoro on November 24, 2012 at 3:06 pm

Primarie e lavoroIl 25 novembre si svolgeranno leprimarie del centrosinistra, per decidere chi sarà il candidato premier alle prossime elezioni nazionali. Ovviamente, uno dei temi caldi non può che essere il lavoro e la recenteriforma Fornero, argomenti su cui i vari Renzi, BersaniVendola,Puppato e Tabacci hanno idee che vanno dall’abolizione totale alla semplice correzione. Vediamo nel dettaglio. Read the rest of this entry »

%d bloggers like this: