Luigi Degan

Posts Tagged ‘luigi degan’

IMPRESE: FINANZIAMENTI PER I BREVETTI DELLE PMI DAL MEDIOCREDITO ITALIANO

In Afol Milano on December 13, 2012 at 11:52 am
AGENORD – Dopo quella riservata ai disegni e modelli, diventa operativa anche la linea destinata alla valorizzazione dell’utilizzo economico dei brevetti a valere sul Fondo Nazionale per l’Innovazione (FNI), lo strumento creato dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) per agevolare il finanziamento di progetti innovativi basati sullo sfruttamento industriale di titoli della proprietà industriale (brevetti, disegni e modelli). Nell’ottica di questa iniziativa, Mediocredito Italiano, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nel sostegno ai progetti di innovazione delle imprese, completa la linea di finanziamento creata ad hoc per la valorizzazione della proprietà intellettuale composta da Nova+ FNI Disegni, rendendo disponibile da oggi anche la soluzione finanziaria Nova+ FNI Brevetti. Mediocredito Italiano attua questa importante iniziativa insieme con Unicredit e Deutsche Bank, mettendo a disposizione del sistema industriale le proprie competenze specialistiche su un tema particolarmente importante per lo sviluppo e la crescita dell’economia italiana. Read the rest of this entry »

Un bilancio del governo Monti

In Afol Milano on December 10, 2012 at 11:27 am

Articolo di Carlo Sala su www.abcrisparmio.it del 10 dicembre

Le cifre di 13 mesi di governo Monti
Debito pubblico e disoccupazione ai massimi, conti pubblici in nero al netto degli interessi e competitività del Paese migliorata di 2 posizioni

In attesa dell’approvazione della legge di stabilità, ultimo atto del governo Monti atteso entro Natale, è già possibile redigere una sorta di bilancio dell’operato dell’esecutivo e tirare le somme del Paese che il Professore lascerà al suo successore a Palazzo Chigi.

Debito pubblico – La Commissione Ue lo prevede al 127,65% del Pil. In cifra assoluta – 1960 miliardi circa – è il quarto al mondo, dopo quelli di Usa, Giappone e Germania (tutti Paesi con un Pil maggiore); Read the rest of this entry »

L’Europa in soccorso di Madrid, ma in Spagna il lavoro è merce rara

In Afol Milano on December 5, 2012 at 5:54 pm
Da Bruxelles arrivano 39,5 miliardi per le banche  spagnole. Nella notte l’Eurogruppo ha dato il via libera agli aiuti, rispondendo alla richiesta ufficiale partita da Madrid. Klaus Regling, direttore del fondo salva-Stati Esm, ha spiegato che la prima tranche dei fondi sarà inviata già a metà della prossima settimana, mentre la seconda è prevista per l’inizio del 2013. I fondi saranno trasferiti dall’Esm al Frob, il fondo spagnolo salva-banche, “nella forma di cambiali e bond di corto e medio termine“, ha precisato ancora Regling.

Nel dettaglio, la maggior parte dei fondi erogati sarà impiegata per ricapitalizzare quattro istituti di cui l’Antitrust europeo ha appena approvato i piani di ristrutturazione: Bankia, Novagalicia, CatalunyaCaixa e Banco de Valencia. La quota rimanente degli aiuti (2,5 miliardi di euro) servirà invece a finanziare Sareb, la bad bank creata dalla Spagna per assorbire i titoli tossici degli istituti in difficoltà. Read the rest of this entry »

La Lombardia rallenta e crescono i licenziamenti

In Lavoro on December 3, 2012 at 4:12 pm

(AGENORD) _ Milano, 3 dic _ Aumenta anche a novembre il numero dei licenziamenti in quasi tutti i territori lombardi. E’ l’impatto della crisi economica sul tessuto produttivo regionale. Da gennaio a novembre 2012 sono già 57.023 (+26,27% rispetto agli stessi mesi del 2011). I dati sulla mobilità e l’indennità di disoccupazione, forniti dalla sottocommissione regionale permanente mobiltà/ammortizzatori e rielaborati dalla Cgil regionale, confermano un aumento dei licenziamenti. Complessivamente i licenziamenti, cioè le indennità di mobilità e di disoccupazione, tra gennaio-novembre 2011 e lo stesso periodo del 2012 crescono del 26,27%, ed è già di 57.023 il totale complessivo dei licenziamenti nei primi 11 mesi dell’anno.
Nel mese di novembre i licenziati con la legge 223/91 sono 2.557, con la legge 236/93 sono 4.320, i frontalieri sono 5, complessivamente sono 6.882. I dati sugli undici mesi tra gennaio e novembre indicano in 18.015 i licenziati con la legge 223/91 (indennità di mobilità), con un aumento percentuale del 12,80% sugli stessi mesi del 2011, e in 38.846 i licenziati con la legge 236/93 (indennità di disoccupazione), con un aumento del 33,93%. I frontalieri sono 162, con un aumento del 102,50%. Read the rest of this entry »

Una provocazione intelligente a proposito di Erasmus

In Formazione on December 1, 2012 at 1:58 am

I Neet hanno fra 15 e 29 anni e non sono in nessuna statistica: non hanno lavoro, non hanno studiato e non hanno una formazione professionale. Non bisogna andare molto lontano per trovare un Neet: basta guardare nella propria famiglia, fra gli amici o nel proprio quartiere. In Europa sono 14 milioni, un ragazzo su sei.

Il problema è che i Neet cominciano a costare caro: 153 miliardi di euro all’anno di mancati guadagni, secondo uno studio dell’agenzia europea Eurofond. Una cifra più alta del bilancio dell’Unione europea (142 miliardi di euro).

Chissà se i Neet europei hanno seguito in questi giorni le farsa delle fallite trattative sul bilancio europeo per i prossimi sei anni? E se sanno che l’Europa di Bruxelles, al contrario di quello che si sarebbe potuto credere in questi tempi di crisi e di rigore, è ricchissima?

Read the rest of this entry »

Quattro conti sull’Imu

In Afol Milano on November 30, 2012 at 4:54 pm

(AGI) – Roma, 30 nov. – In arrivo una stangata per gli italiani dal pagamento del saldo dell’Imu: mediamente, le famiglie dovranno pagare mediamente 136 euro per la prima casa, con punte di 470 euro a Roma; mentre per una seconda casa il saldo pesera’ mediamente 372 euro con punte di 1.200 euro nelle grandi citta’. E’ quanto emerge da un’analisi realizzata dall’Osservatorio periodico sulla fiscalita’ locale della Uil Servizio Politiche Territoriali, sulle delibere del totale dei Comuni (8.092), pubblicate sul sito del Ministero dell’Economia dal 10 al 28 Novembre 2012. Complessivamente, l’Imu ha pesato per 278 euro sulla prima casa e 745 euro sulla seconda. Per la prima casa, si registrano punte di 639 euro a Roma; di 427 euro a Milano; 414 euro a Rimini; 409 euro a Bologna; 323 euro a Torino. Per le seconde case, punte di 1.885 euro a Roma; di 1.793 euro a Milano; di 1.747 euro a Bologna; di 1.526 euro a Firenze. Read the rest of this entry »

I dati della disoccupazione

In Lavoro on November 30, 2012 at 9:52 am

La Repubblica 30 novembre

ROMA – Cresce la disoccupazione in Italia, superando la soglia dell’11% e raggiungendo l’11,1%, in rialzo di 0,3 punti percentuali su settembre e di 2,3 punti su base annua. Lo rileva l’Istat (dati destagionalizzati e provvisori). Si tratta del tasso più alto da gennaio 2004 (inizio serie mensili). Guardando alle serie trimestrali è il maggiore dal primo trimestre 1999.
Ancora più preoccupanti i dati che riguardano la disoccupazione giovanile (15-24 anni): a ottobre la percentuale è al 36,5%, il livello più alto sia dall’inizio delle serie mensili, gennaio 2004, sia dall’inizio delle serie trimestrali, IV trimestre 1992. In questa fascia d’età, le persone in cerca di lavoro sono 639 mila. Read the rest of this entry »

Il decalogo per i giovani in cerca di lavoro

In Afol Milano on November 27, 2012 at 3:59 pm

(AGENORD) _ Milano, 27 nov _ Come fare una buona impressione al primo colloquio? Qual è il segreto per il cv perfetto? Quali sono le imprese che assumono? L’Università di Milano-Bicocca organizza una giornata interamente dedicata al mondo del lavoro e presenta il decalogo per centrare l’obiettivo lavoro. Il Career Day 2012 è aperto a studenti e laureati di tutte le università milanesi. Sarà l’occasione per più di tremila giovani di incontrare personalmente i rappresentanti di oltre 60 aziende nazionali e internazionali e di consegnare il proprio curriculum ai responsabili della selezione, sostenendo anche colloqui immediati. Tra le novità di quest’anno un decalogo che prepara gli studenti all’appuntamento: dieci mosse per sfruttare al meglio l’opportunità del Career Day (scarica il decalogo). Read the rest of this entry »

A proposito dello Statuto dei Lavoratori

In Lavoro on November 26, 2012 at 8:08 am

Rivoluzione condivisa:

dai Lavoratori ai Lavori, lo Statuto alle Parti Sociali

 

di Giuseppe Sabella e Luigi Degan

 

Aggiornare lo Statuto dei lavoratori. Così Sacconi intende portare avanti la riforma di Marco Biagi. Ma questa volta niente piazze pretestuose, le nuove norme si decideranno con le Parti Sociali. L’impegno di Cisl e Uil da una parte, e  le resistenze della Cgil dall’altra, che alza le barricate rievocando il fantasma dell’articolo 18. Ma l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori qui non centra proprio nulla.

 

 

Il 9 novembre il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi ha inviato alle parti sociali la bozza del disegno di legge delega al governo sullo Statuto dei lavori. Read the rest of this entry »

Candidati alle primarie, programmi su Ricerca e Formazione

In Formazione on November 24, 2012 at 3:54 pm

Articolo di Michele Spalletta su Ustation.it del 22 novembre

Tra chi traccia dei punti ben precisi degli interventi da realizzare a chi accenna a linee generali da sviluppare, ecco le idee dei cinque candidati alle primarie di coalizione del centrosinistra sui temi di scuola, università, ricerca e formazione
Un accenno lo fanno tutti in molte occasioni, ma a parlarne seriamente sono veramente in pochi. Parliamo dei temi scuola, università, ricerca e formazione, tanto cari, come slogan, ai politici quanto poco approfonditi quando si parla di programmi, soluzioni e interventi concreti. Read the rest of this entry »

%d bloggers like this: