Luigi Degan

Posts Tagged ‘tecnologie’

Non è un’economia per giovani?

In Formazione on December 2, 2012 at 9:51 pm

Un’interessante intervista sul Guardian inglese del 4 luglio, ma ancora attuale

I laureati di oggi saranno più poveri dei loro genitori, un fenomeno unico nella società del dopoguerra. Il fallimentare modello economico dell’occidente non è in grado di sfruttare le competenze tecnologiche di questa generazione perduta. 

Mentre tenevo una lezione per gli studenti dell’Università di Birmingham mi è venuta in mente la frase “laureato senza futuro”. Ho tracciato un grafico delle aspettative tendente verso l’alto: qui c’è il vostro stipendio a 21 anni, poi ottenete aumenti di salario e la crescita del vostro patrimonio immobiliare; i vostri fondi pensione si riempiono e alla fine della curva vivete comodamente e c’è uno stato assistenziale che vi protegge se qualcosa va storto.

Ma questa era la vecchia curva, ho spiegato agli studenti. L’ho cancellata e ho illustrato quella nuova: gli stipendi non salgono; non potete avere un patrimonio immobiliare; l’austerity fiscale erode i vostri introiti; siete tagliati fuori dal sistema pensionistico della vostra azienda; dovrete aspettare di avere quasi 70 anni prima di andare in pensione e se le cose si mettono male non è detto che ci sia una rete di sicurezza a proteggervi.

Quando ho finito la mia lezione i ragazzi avevano il collo indolenzito a forza di annuire. Questa generazione di giovani istruiti è un fenomeno unico, almeno nella società del dopoguerra: sono i primi figli che saranno più poveri dei loro genitori. Read the rest of this entry »

I punti del patto sulla produttività

In Lavoro on November 19, 2012 at 9:30 am

Piu’ forza alla contrattazione di secondo livello: negli accordi aziendali o territoriali verranno disciplinati gli istituti legati all’organizzazione del lavoro, orari e prestazioni e si potra’ distribuire una quota del salario previsto dela contratto nazionale legandolo ad accordi sulla produttivita’. Sono questi alcuni dei punti chiave dell’accordo sulla produttivita’ (‘Linee programmatiche per la crescita della produttivita’ e della competitivita’ in Italia) firmato dalla Cisl e dall’Ugl e su cui la Uil si riserva di esprimersi oggi dopo la riunione della segreteria. La Cgil sembra invece orientata a non firmare. Read the rest of this entry »

%d bloggers like this: