Luigi Degan

Posts Tagged ‘welfare’

Prove di Big Society a Milano

In Lavoro on November 20, 2012 at 11:11 am

di Giuseppe Sabella e Luigi Degan

Si è tenuto ieri all’Università Cattolica di Milano il Convegno “I servizi alla persona nella città che cambia. Prove di Big Society”. Si è parlato del dibattito scatenato dal Premier Inglese David Cameron, da quando ha lanciato una sfida ambiziosa: che lo Stato si faccia da parte, e il Big Government lasci spazio alla cosiddetta Big Society, dando il via ad una rivoluzione del paradigma classico del Welfare europeo.
Il presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, Giorgio Vittadini, che ha introdotto e concluso i lavori del convegno, in una recente intervista ha affermato che il termine Big Society “traccia la cornice di un nuovo quadro culturale che indica una società che si costituisce dal basso”. L’Italia sa già dove guardare; un esempio virtuoso è rappresentato dalla Lombardia che, riformando la propria legislazione, ha permesso ai propri cittadini di scegliere tra i diversi soggetti che erogano servizi di Welfare quelli che meglio corrispondono ai propri bisogni. Il tema è esploso a livello internazionale, ne hanno parlato il New York Times, il Financial Times, in Italia il Ministro Sacconi – che nel 2004 ha pubblicato La società attiva, ovvero un libro manifesto che propone un nuovo modello di Welfare basato sul primato della Società Civile sullo Stato – ha affrontato la questione in una lunga e significativa intervista al Corriere della Sera (30 agosto 2010). Read the rest of this entry »

Lavoro e welfare in Lombardia

In Afol Milano on November 12, 2012 at 1:32 pm

Un appello a tutto il mondo del sociale, per un nuovo agire comune che contrasti il declino della Lombardia e che riporti con forza la centro del dibattito i temi del lavoro e del welfare. Lo hanno lanciato  il segretario generale della Cisl Lombardia, Gigi Petteni, il presidente delle Acli Lombardia, Giambattista Armelloni, il presidente di Confcooperative Lombardia, Maurizio Ottolini, nel corso del dibattito “Pagine nuove in Lombardia”, organizzato dalle tre associazioni al Centro S. Fedele. “In questa delicata fase non vogliamo essere né tifosi, né correttori di bozze – affermano Petteni, Armelloni e Ottolini – Il compito di chi sta, come noi, nella terra di mezzo è quello di ridare dignità e senso al futuro delle persone, di creare una forte interazione tra le istituzioni e gli attori sociali”. “La Lombardia si avvia a chiudere l’anno con 400 mila disoccupati – aggiungono – Abbiamo di fronte lo scenario di una regione in cui giovani senza occupazione e pensionati che non riescono ad arrivare alla fine del mese sono sempre più numerosi”. Da qui la sollecitazione di Cisl, Acli e Confcooperative regionali affinché “Qualunque progetto sociale, qualunque azione politica e qualunque ipotesi di governo facciano del lavoro la questione centrale”. Read the rest of this entry »

%d bloggers like this: